Benvenuti !

BENVENUTI nel blog di SINISTRA e AMBIENTE.
Con questo blog, vogliamo aggiornare tutti sull'attività,
le proposte, le idee del gruppo.

Per la nostra storia e le passate iniziative,
puoi vedere anche sul nostro vecchio sito web.
Per chi volesse contattarci o inviarci materiale da pubblicare, cliccare QUI

La Meda e la Brianza che amiamo e che vogliamo tutelare

-------------------------------------------------

CRONACHE DA CHI SI IMPEGNA A CAMBIARE IL PAESE DEI CACHI E DEI PIDUISTI.
"Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente,
ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch’io il mio dovere,
se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?"
Antonio Gramsci-politico e filosofo (1891-1937)
OMAGGIO ALLA RESISTENZA.
Ciao Dario, Maestro, indimenticabile uomo, innovativo, mai banale e sempre in prima fila sulle questioni sociali e politiche.
Ora sei di nuovo con Franca e per sempre nei nostri cuori.

"In tutta la mia vita non ho mai scritto niente per divertire e basta.
Ho sempre cercato di mettere dentro i miei testi quella crepa capace di mandare in crisi le certezze, di mettere in forse le opinioni, di suscitare indignazione, di aprire un po' le teste.
Tutto il resto, la bellezza per la bellezza, non mi interessa."

(da Il mondo secondo Fo)

martedì 28 agosto 2012

Attività PER il PARCO REGIONALE della BRUGHIERA


Proseguono le iniziative del COMITATO PER IL PARCO REGIONALE DELLA BRUGHIERA di cui SINISTRA E AMBIENTE è parte attiva.
Il 1° agosto, il Comitato si è incontrato con il nuovo Sindaco di Cantù CLAUDIO BIZZOZZERO della Lista Civica LAVORI IN CORSO.
Così TIZIANO GRASSI, Presidente del Comitato ne riassume i contenuti:
 
L'incontro è stato molto interessante anche se ovviamente la posizione del Sindaco e dell' Amministrazione Comunale di Cantù sul Parco Regionale della Brughiera era a noi già nota, considerato che la Lista è parte attiva del Comitato per il Parco Regionale.
Bizzozzero ha ribadita durante l'incontro che L'ISTITUZIONE DEL PARCO REGIONALE SARA' AL CENTRO DELL'AGENDA ISTITUZIONALE IN TUTTI GLI AMBITI POLITICO/AMMINISTRATIVI  IN CUI SI TROVERÀ AD OPERARE IL COMUNE DI CANTU'.
Detto questo, si è discusso della necessità immediata per Cantù di dare una forma istituzionale di salvaguardia ai territori del Parco da inserire già a settembre nella Variante al PGT non ancora approvato scalzando la proposta inaccettabile e strumentale  del "PLIS delle Cascine" sostenuta dalla precedente Amministrazione. Una possibilità su cui ci si è confrontati è stata quella di verificare con il PLIS Brughiera Briantea se ci sono le condizioni per un eventuale adesione di Cantù al Consorzio. Abbiamo comunque sottolineato che un passaggio di questo tipo sarebbe più auspicabile che non l'istituzione di un PLIS ulteriore autonomo, e che comunque sarebbe indispensabile parallelamente alla definizione dei confini del Parco nel PGT, dichiarare le aree in oggetto facenti parte integrante di un futuro Parco Regionale. Oltre a ciò servirebbe un passaggio in Consiglio Comunale di una delibera dove venisse riconfermata l'adesione  di Cantù (avvenuta già il 27 ottobre 1992)  alla richiesta di un Parco Regionale da inviare in Regione Lombardia. E' stato più volte evidenziato durante l'incontro come Cantù abbia un ruolo di indirizzo fondamentale nei confronti dei piccoli comuni confinanti che sino ad oggi sono rimasti titubanti nel riconfermare la loro adesione al parco regionale che avevano sostenuto alla fine degli anni '90 in attesa che il Comune più "grosso" riportasse la Brughiera "in primo piano".
Su questi argomenti c'è stata una unità di intenti con il Sindaco che già pensava ad un primo incontro con il PLIS Brughiera. Su indicazione di Bizzozzero abbiamo anche convenuto che per capire gli "umori" dei 24 Comuni facenti parte dell'area di tutela ambientale della Brughiera è venuto il momento di richiedere agli stessi Comuni, alle Province se riconfermate e a Regione Lombardia un incontro magari in sede della VIII^ Commissione Agricoltura,Parchi e Risorse idriche alla presenza anche dell'Assessore regionale ai Sistemi verdi e paesaggio Alessandro Colucci dove si possa fare il punto della situazione e delle volontà politiche di tutti verso una reale richiesta di tutela di questa importantissima area da salvaguardare.
Concludendo l'incontro dopo questo proposito di lavoro comune anche se ovviamente su piani diversi, ci siamo lasciati rimandando ulteriori considerazioni alle prossime occasioni in cui avremo modo di interloquire con l'Amministrazione  di Cantù. Già  venerdì 31 agosto a Cucciago ci sarà una serata dove ci troveremo a dibattere sul Parco con vari sindaci di comuni limitrofi a Cantù e con la presenza dell'Assessore Vincenzo Latorraca di Cantù.
Come Comitato abbiamo dato massima disponibilità a collaborare per quanto ci compete con le Amministrazioni che lo vorranno per raggiungere l'obbiettivo comune.

Il giornale "La Provincia" riprende l'argomento:


Il Comitato, organizza una serie di uscite nella Brughiera il 16/09/012 nella zona dell'Abbazia di Vertemate (vedi sotto)


il 23/09/012 dalla Valle del Seveso al Lago Azzurro con visita guidata alle bellezze artistiche


e con Legambiente di Como e con Land Life Week organizza DOMENICA 30/09/012 un'escursione nel PARCO DELLA SPINA VERDE.
Eccovi la locandina


sabato 25 agosto 2012

SINISTRA e AMBIENTE e la VARIANTE AL PGT


Sinistra e Ambiente continua a ritenere FONDAMENTALE per dare un segnale forte di DISCONTINUITA' e di ALTERNATIVA alla passata Giunta della Lega Nord, LO STOP AL CONSUMO DI SUOLO a MEDA.
Per questo, dopo le note vicende relative all'approvazione del PGT che ci hanno visti esprimere il nostro voto IN DISSENSO rispetto alle scelte della Giunta e della componente maggioritaria (il PD) della maggioranza che amministra Meda (PD, Sinistra e Ambiente e IdV), abbiamo posto nuovamente al PD e alla Giunta, la questione della COLLEGIALITA' sulle scelte che andranno fatte relativamente alla VARIANTE al PGT sugli AMBITI DI TRASFORMAZIONE.
Come gruppo politico che da anni opera in campo ambientale, ora facente parte DELLA MAGGIORANZA che amministra Meda, riteniamo, infatti,  di avere credibilità e competenza e, pertanto, vogliamo essere coinvolti e contribuire ATTIVAMENTE E FATTIVAMENTE alla stesura di questa variante. 
Determinante per questo, E' LA COLLEGIALITA' OPERATIVA della coalizione di maggioranza.
Sinistra e Ambiente è totalmente disponibile a dare il suo contributo e a confrontarsi sui passi e sui contenuti della variante al PGT. Vorremmo farlo in tempo utile, anche con la collaborazione di urbanisti che hanno dimostrato la loro sensibilità ambientale.
Ci auguriamo che questa volta il confronto operativo sia REALE e porti ad una sintesi condivisa da tutti.
Questa è l'unica strada percorribile per evitare il ripetersi degli errori passati e avere una maggioranza compatta e convinta sul da farsi.
Per questo, abbiamo chiesto e s'è tenuto il 23/07/012 un incontro con il PD, per noi, purtroppo non soddisfacente, cui è seguita da parte nostra una breve e coincisa risposta (che sotto riportiamo) a seguire  l'incontro stesso.

-------------------------------------
Alla cortese attenzione di:

Sindaco
Giunta
Segreteria PD
Direttivo PD

Sul PGT e sulla necessità  di una urgente VARIANTE, Sinistra e Ambiente sta facendo la sua parte e vorrebbe dare il suo contributo quale componente a pieno diritto della maggioranza.

Nelle scorse settimane abbiamo sollecitato sia l'Assessore Buraschi sia la struttura politica del PD per un incontro che tratti la materia, sia dal punto di vista politico sia da quello tecnico, allo scopo di confrontarci quanto prima sul metodo e sul merito dei contenuti della VARIANTE.

Purtroppo, sinora, c'è stato un solo incontro con alcuni esponenti del PD ove, causa anche l'assenza dell'Assessore Buraschi, s'è solo sfiorato il tema, risultando in buona sostanza l'ennesima occasione persa.

Avremmo voluto entrare già  nel merito del come fare la variante, con un'analisi congiunta delle problematiche connesse e con una verifica dei passaggi istituzionali necessari.

Nel corso dell'incontro abbiamo ribadito che la VARIANTE e le scelte urbanistiche che si faranno con essa sono per noi importanti e dirimenti, sottolineando che le scelte fatte dovranno essere frutto di una collegialità  di tutti i gruppi facenti parte della maggioranza.

Avremmo, ancora una volta, preferito cominciare a definire, anche con l'Assessore, come organizzare i lavori della coalizione e come operare con la Commissione Territorio e Ambiente.
La partita è troppo delicata e non possiamo permetterci il ripetersi di una situazione come quella avvenuta con i Consigli comunali sul PGT.

A questo punto, riteniamo necessario che si convochi, al rientro dal periodo estivo, una riunione politico/tecnica sia di maggioranza sia della Commissione Territorio e Ambiente (di cui siamo alla Presidenza).
Vi chiediamo pertanto di calendarizzare un incontro con tutti i soggetti interessati e con competenza sulla Variante.

 
Cordialmente
Sinistra e Ambiente