Benvenuti !

BENVENUTI nel blog di SINISTRA e AMBIENTE.
Con questo blog, vogliamo aggiornare tutti sull'attività,
le proposte, le idee del gruppo.

Per la nostra storia e le passate iniziative,
puoi vedere anche sul nostro vecchio sito web.
Per chi volesse contattarci o inviarci materiale da pubblicare, cliccare QUI

La Meda e la Brianza che amiamo e che vogliamo tutelare

-------------------------------------------------

CRONACHE DA CHI SI IMPEGNA A CAMBIARE IL PAESE DEI CACHI E DEI PIDUISTI.
"Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente,
ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch’io il mio dovere,
se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?"
Antonio Gramsci-politico e filosofo (1891-1937)
OMAGGIO ALLA RESISTENZA.
Ciao Dario, Maestro, indimenticabile uomo, innovativo, mai banale e sempre in prima fila sulle questioni sociali e politiche.
Ora sei di nuovo con Franca e per sempre nei nostri cuori.

"In tutta la mia vita non ho mai scritto niente per divertire e basta.
Ho sempre cercato di mettere dentro i miei testi quella crepa capace di mandare in crisi le certezze, di mettere in forse le opinioni, di suscitare indignazione, di aprire un po' le teste.
Tutto il resto, la bellezza per la bellezza, non mi interessa."

(da Il mondo secondo Fo)

sabato 25 maggio 2013

DON ANDREA GALLO: UN FRATELLO ASSETATO DI GIUSTIZIA

"La cosa più importante è che si continui ad agire perché i poveri contino. Ci incontreremo ancora. Ci incontreremo sempre. In tutto il mondo, in tutte le chiese, le case, le osterie. Ovunque ci siano uomini che vogliono verità e giustizia." (Don Andrea Gallo)
Bella ciao don, che la terra ti sia lieve!

Scrivere sulla figura di Don Andrea Gallo è per noi quasi un obbligo. Un obbligo perchè è stato grande il contributo di Don Andrea sempre al fianco "degli ultimi", sempre attento e solidale con ogni fermento che avesse al centro rivendicazioni operaie, sociali o di diritti per tutti. Si perchè lui non si è mai risparmiato.
Lui, Uomo, Prete e Partigiano.
Giovanissimo, era stato staffetta partigiana nella brigata comandata dal fratello, ex tenente del genio e reduce di Russia. Il suo nome di battaglia era Nan, diminutivo di nasan, in genovese nasone.
I funerali di Don Gallo, circondato dall'affetto della sua gente
Un'esperienza che ha sempre rivendicato, insieme alla difesa della nostra COSTITUZIONE, spesso inapplicata e tradita.
Lui, prete di strada, sovente richiamato ed emarginato dalla gerarchia ecclesiale per le sue posizioni di totale apertura verso la comunità gay, lesbo e transessuale e sui temi del divorzio e dell'aborto.
Don Gallo, sempre con gli ultimi, sino a fondare e lavorare assiduamente nella Comunità di recupero per tossicodipendenti di S. Benedetto al Porto per cercare di ridare dignità alle persone che l'avevano smarrita.

La prima di copertina dell'agenda di Don Andrea Gallo...era un augurio
Sempre in prima fila nel rivendicare la necessità  di spazi sociali e per questo, molte volte al fianco dei centri sociali e nelle battaglie ambientaliste quali l'opposizione al TAV in Val di Susa. Profondamente pacifista, non mancò di dare il suo contributo partecipando anche al Genova Social Forum, per un mondo differente.
Sulla sua bara, la Bibbia aperta sul Qoelet, la Costituzione, sottolineata a penna nei punti preferiti, la bandiera della pace che avvolge l’estremità del feretro, il cappello nero appoggiato sul vessillo rossoblù del Genoa, la squadra del cuore e lo striscione del gruppo ‘Pé No Chão‘, gli “educatori di strada” di bambini e bambine delle favelas brasiliane.
Vi proponiamo un articolo de Il Manifesto su di lui e la sua biografia.


Ciao Andrea, con il tuo ESSERE UOMO, PRETE E CITTADINO ci hai insegnato molto.  
Noi lo sappiamo, sarai sempre con noi laddove si lotterà contro le ingiustizie.




mercoledì 22 maggio 2013

PEDEMONTANA: INSIEME IN RETE SI INCONTRA CON LA PROVINCIA DI MB


Dopo gli incontri con tutti i Sindaci della tratta B2, Martedì 21/05/013, una delegazione del coordinamento ambientalista INSIEME IN RETE PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE è stata ricevuta in Provincia di MB dagli Assessori Giordano e Sassoli.
Sotto, potete leggere un report sintetico dell'incontro.


NUOVE INIZIATIVE DEL COMITATO PER IL PARCO REGIONALE DELLA BRUGHIERA


Un fine settimana denso di iniziative per il COMITATO PER IL PARCO REGIONALE DELLA BRUGHIERA, tempo permettendo.
Si comincia con:

Sabato 25 maggio a Cantù, area Basilica di Galliano, dalle ore 17.00
iniziativa sui PARCHI REGIONALI


Domenica 26 maggio a Inverigo presso la Tenuta Pomelasca dalle ore 14,00
per tutto il pomeriggio iniziativa contro il progetto 
per l'autostrada Varese Como Lecco 
che passerebbe anche su quei territori bellissimi.

E' un'iniziativa organizzata dal FAI a cui aderiamo insieme alle associazioni di Inverigo (Le Contrade, L'Orrido, Il circolo Fotografico ecc.) e alla proprietà della tenuta interessata dal passaggio autostradale.
Come evento simuleremo il percorso dell'autostrada parcheggiando più auto possibili lungo le aree di grande valore ambientale e paesaggistico che attualmente sono ancora a prato.
Organizzeremo anche un'aquilonata e giochi per i bimbi.


Infine, la locandina dell'uscita nella Brughiera

DOMENICA 26 maggio 2013 a OLGELASCA frazione di BRENNA (CO) 
- CON RITROVO ALLE ORE 8,30 
PRESSO IL PARCHEGGIO ALL'IMBOCCO DELLA VIA S. ADRIANO,
  
CURATA DA: Amici dell'Arte di Lentate, Comitato per il Parco Regionale della Brughiera e Pro Loco Carugo.
E' questa la sesta uscita del programma "Le Stagioni del Parco 2013" e prevede un itinerario di circa 8 km. della durata di 4 ore alla scoperta dei bellissimi boschi di Brenna che fanno parte del Parco Locale di Interesse Sovraccomunale (PLIS) Brughiera Briantea accompagnati da alcune Guardie Ecologiche Volontarie (GEV).
Sarà anche un occasione per ritornare, come ogni anno, a fare visita ad uno dei più importanti monumenti del periodo Romanico del nostro territorio: la chiesetta di Sant' Adriano ad Olgelasca, proprio a ridosso dei boschi di Brenna.
 Ci farà da guida in questo monumento Flavio Magnacavallo degli Amici dell'Arte di Lentate, che alcuni di voi hanno già avuto modo di seguire nelle sue spiegazioni storico/artistiche in altre nostre escursioni.
Per alcune informazioni su Sant'Adriano, visitate il sito -RomaniComo- della Provincia di Como al seguente Link:


Vi aspettiamo come sempre numerosi.

martedì 14 maggio 2013

QUINTA USCITA NEL DESIDERATO PARCO REGIONALE DELLA BRUGHIERA E ALTRE INIZIATIVE DEL COMITATO


 
Sabato 18 maggio dalle ore 21,30 alle 24,00 siamo tra i promotori dell'evento NOTTURNO VERDE che si terrà a Vill Dho a Seveso (MB) nell'ambito del progetto GREEN FOR YOUNG che ci ha visti impegnati nei mesi scorsi con alcune classi delle scuole superiori del nostro territorio. Allegata locandina dell'iniziativa con l'invito a partecipare numerosi in rappresentanza del nostro Comitato, ma anche perché sarà una serata molto bella e ben organizzata!


2- Domenica 19 maggio a Cantù partecipiamo ad un aperitivo per parlare ai giovani della Brughiera al Blablabla Festival presso il Campo Solare di via G. Cermenate a Cantù dalle ore 19,00



Allegata la locandina della prossima escursione nella Brughiera prevista per:
DOMENICA 19 maggio 2013 a Figino Serenza (CO) - 
CON RITROVO ALLE ORE 8,30 
PRESSO IL PARCHEGGIO DEL MERCATO IN VIA DE GASPERI, 
CURATA DAL "GRUPPO VOLONTARI VALLE SERENZA".
E' questa la quinta uscita del programma "Le Stagioni del Parco 2013" e prevede un itinerario di circa 8 km. della durata di 4 ore alla scoperta della storia rurale dei nostri territori toccando quasi venti cascine e attraversando la bella Valle della Serenza.
Sarà un occasione unica per ritrovare ambienti rurali inseriti nella brughiera di cui a volte non crediamo che sopravvivano ancora, mentre altri purtroppo sono abbandonati ma testimoniano un loro passato attivo.

venerdì 10 maggio 2013

PTCP E VICENDA CARTONSTRONG: SI AMPLIA IL FRONTE DEI CONTRARI


Si amplia il panorama dei soggetti contrari alla rilocalizzazione della CARTONSTRONG nell'Area Agricola Strategica prospicente la chiesa di S. Maria al Campo di Cavenago.
Anche i gruppi civici e i comitati ambientalisti locali, venuti a conoscenza della vicenda a mezzo OSSERVATORIO PTCP, non condividono la scelta attuata dall'Amministrazione di Cavenago (Sindaco Sem Galbiati) e della Prov. di MB di permettere l'insediamento nell'area agricola in oggetto.
Siamo altresì tutti consci della necessità di mantenere l'occupazione in Cartonstrong, ma nel contempo, auspichiamo che la rilocalizzazione sia fatta su di un'area DISMESSA e non su una superficie agricola con ulteriore consumo di suolo e con la totale compromissione dell'area a Cavenago.
La chiesa di S. Maria al Campo
L'Associazione locale CAVENAGO NUOVA CITTA', insieme al Comitato Salvaguardia Ambiente di Cambiag, a Caponago Salute e Territorio, al Circolo Ecologico Ca' Bianca di Masate e Basiano con cui il Coordinamento Osservatorio PTCP s'è incontrato, ha scritto una lettera, condivisa da tutti i soggetti sopraelerncati, alla Sopraintendenza ai Beni Architettonici per renderla edotta della problematica. L'insediamento Cartonstrong rischia infatti di snaturare completamente la fascia agricola attorno a S. Maria al Campo, compromettendo in modo definitivo l'essenza stessa del monumento storico, visto anche il TRAFFICO PESANTE di carico e scarico di materia cartacea vitale per l'azienda. 
Quindi, non solo nuovi capannoni, ma anche nuove ampie strade per TIR e nuovo traffico veicolare pesante. In sostanza, la morte prematura dell'intero comparto verde, agricolo e storico. 
Non solo, anche noi, come scrive nel suo blog Cavenago Nuova Citta', abbiamo il sospetto e "Ci permettiamo di azzardare l’idea che una simile manovra in futuro potrà sicuramente portare ad occupare l’intero territorio in oggetto fino alla stazione di servizio autostradale considerando anche sul fatto che nelle vicinanze confluiranno importanti vie di comunicazione quali BREBEMI e NUOVA TEM. E’ quindi lecito ipotizzare il rischio che in futuro l’intera striscia di terreni attigui la sede autostradale venga convertita in capannoni industriali perché è sufficiente posare la prima pietra che il resto poi viene da sé……."
Ecco il testo della lettera.

mercoledì 8 maggio 2013

PROVINCIA DI MB:ALLERGIA ALLE RICHIESTE AMBIENTALISTE SUL PTCP


In Provincia di MB prosegue l'iter per l'approvazione del PTCP che continuiamo a seguire con attenzione e con la nostra costante presenza durante i Consigli Provinciali.
Ancora una volta, la maggioranza PdL + Lega Nord in Provincia ha deciso che questo PTCP non va migliorato, ma che è più utile annacquarlo concedendo scappatoie che possono risultare utili ai cementificatori nostrani.
La seduta di Cons. Prov. sul PTCP
Così, anche nella nuova seduta di Consiglio Provinciale, alcuni dei nostri emendamenti migliorativi in tema di tutela, presentati dai Consiglieri del Pd, sono stati respinti.
Questo PTCP si sta sempre più caratterizzando per le sue debolezze, in aperta contraddizione con le "dichiarazioni d'immagine" fatte da Allevi.
C'è un'ipocrisia di fondo: le dichiarazioni non sono confermate da quanto la maggioranza PdL + Lega sta facendo.
Rimane infatti nel PTCP la facoltà di "monetizzare" negli ambiti fuori tutela, le aree inferiori a 1000mq CONSUMATE, dato che l'emendamento che ne chiedeva la cancellazione è stato respinto.
Respinto anche l'emendamento che chiedeva le Compensazioni Ambientali nel territorio comunale. Le stesse, rimangono diluite sull'intero territorio provinciale.
Ci è oscuro chi si occupera di evidenziare le zone dove queste saranno possibili.
Respinta la richiesta di inserire tra i componenti del costituendo Osservatorio Provinciale i rappresentanti delle Associazioni ambientaliste, ma accolto l'emendamento PdL per l'allargamento della composizione dell'osservatorio al delegato dell'Assemblea dei Sindaci e al Presidente della Commissione Territorio e Parchi.
Tutto quindi fuorchè avere gli AMBIENTALISTI in un'assise seppur consultiva. Evidentemente POSSONO DISTURBARE.
C'è un' "allergia" palese nei confronti di chi, da anni, si batte per la tutela ambientale.
Per Lega e PdL, meglio tenerci fuori, altrochè "PTCP rivoluzionario e ambientalista" (Allevi).
Al capitolo "Modalità di Governo del Consumo di Suolo", nelle aree prive di tutela (ora al 3,6% del territorio provinciale), bocciate le nostre richieste di incrementare le quote di superfici da cedere gratuitamente al Comune in qualità di "Compensazioni Territoriale" qualora si edifichi in zone non urbanizzate. 
Chiedevamo il raddoppio della quota. Da 0,25 mq/mq a 0,5 mq/mq per le aree di completamento e da 0,5 mq/mq a 1 mq/mq per le aree di espansione.
Singolare il parere dell'Assessore Cristiano Crippa che non vuole equiparare le compensazioni sugli ATR (Ambiti di Trasformazione) a quelle per gli ambiti tutelati.
Concedono solo un "rialzo" a 0,6 mq/mq (invece di 0,5 mq/mq) per le aree di complemento.
Rispetto alla normativa sulle AREE DISMESSE, l'articolato ha un ambiguità di fondo notevole.
C'è un ampia discrezionalità lasciata alle scelte dei comuni sulla conferma o meno della destinazione ad uso produttivo e  si assegna pure un "premio volumetrico" per residenziale e commerciale riversato su altre superfici qualora la proprietà recuperi l'area ad uso produttivo. Non proprio quindi una filosofia atta ad una riqualificazione anche ambientale a verde pubblico ne tantomeno una restrizione atta a fermare il consumo di suolo.
Ora la fase di discussione e approvazione si sposta sulle osservazioni e relative controdeduzioni.
Prossima seduta GIOVEDI 09/05/013 dalle ore 14.30 in via Tomaso Grossi.

martedì 7 maggio 2013

LE STAGIONI DEL PARCO: QUARTA USCITA


Sotto, la locandina della prossima escursione nella Brughiera prevista per:
DOMENICA 12 maggio 2013 AL LAGO DI MONTORFANO (CO) - CON RITROVO ALLE ORE 8,30, CURATA DALL'ASSOCIAZIONE L'ONTANO DI MONTORFANO.
E' questa la quarta uscita del programma "Le Stagioni del Parco 2013" e prevede un itinerario “NARRANTE” di circa 5 km. della durata di 4 ore alla scoperta dell’antico castello, del “Giazzerun” (la fabbrica del ghiaccio)  e della Riserva del Lago, Sito di Interesse Comunitario (SIC).
Studiosi e appassionati dei luoghi ci accompagneranno in un percorso di conoscenza dei nostri territori e del loro valore storico-ambientale. Anche la Poesia ci seguirà in questa occasione, e chi lo vorrà potrà esprimere propri pensieri a “voce alta”.
Inutile sottolineare il valore ambientale inestimabile di questi luoghi pieni anche di storia geologica e storia umana, nonché "fonte" per alcuni dei corsi d'acqua più familiari per i nostri territori come il Terrò che poi cambia nome in Tarò (a Cabiate e a Meda) e prima di confluire nel Seveso diventa Certesa.....

Allegato un link dove troverete informazioni sulla Riserva del lago di Montorfano.



lunedì 6 maggio 2013

MANIFESTAZIONE DELLA RETE MOBILITA NUOVA: INSIEME IN RETE C'E'.


Migliaia di persone Sabato 04/05/013, alla manifestazione della Rete MOBILITA' NUOVA.
INSIEME IN RETE PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE ha aderito e partecipato con una delegazione.
Pedoni, pendolari e ciclisti hanno sfilato insieme per chiedere città a misura di bicicletta, isole pedonali, meno investimenti nelle autostrade e nell’alta velocità in favore del trasporto per pendolari.

In Pza. Duca D'Aosta il concentramento (foto Sky.it)
I ciclisti della FIAB alla partenza (foto Sky.it)
La testa del corteo (foto ANSA)
Presenti numerosi ciclisti (foto A. Colombo)
In Pza. Duca D'Aosta, poco prima della partenza (foto A. Colombo)
I cittadini del Comitato contro la Rho-Monza (foto A. Colombo)
Più risorse economiche al trasporto pubblico (foto A. Colombo)
Lo striscione della delegazione di INSIEME IN RETE (foto A. Colombo)
Arrivo in Pza. Duomo (foto Sky.it)